Volontari del progetto Seabin: Mario - volontario del programma pilota della città di Sydney

Post successivo
Mario - un volontario del progetto Seabin

La Seabin Foundation è orgogliosa di annoverare incredibili esseri umani come parte di una rete crescente di volontari in tutto il mondo. Attraverso un'intervista casuale, facciamo luce sulla storia di Mario, un volontario impegnato con sede a Sydney.

Di giorno ingegnere meccanico, Mario trascorre il tempo libero godendosi lo stile di vita oceanico che Sydney ha da offrire: immersioni, nuoto e surf. Nato in Perù, vive in Australia da 25 anni ed è appassionato di prevenire l'inquinamento da plastica nei nostri corsi d'acqua.

Mario. underwater - Seabin Project Volunteer per il Sydney Pilot Program

Qual è stata la tua motivazione per partecipare al progetto Seabin?

Circa un anno e mezzo fa, ho visto alcuni post sui social media attraverso un altro ente di beneficenza ambientale che seguo, 4ocean. Sono rimasto davvero impressionato dal concetto Seabin e, provenendo da un background di ingegneria meccanica, sono stato immediatamente attratto dalla straordinaria tecnologia dietro il cestino! Ho tenuto d'occhio i loro aggiornamenti e dopo un po 'ho inviato un'e-mail al Fondazione Seabin per vedere come potrei essere coinvolto come volontario.

Amo l'ambiente e vado all'oceano quasi ogni giorno, ma vedo così tanto inquinamento da plastica, rifiuti sulle coste e animali catturati nelle lenze. Volevo davvero aiutare a correggere questo e restituire tutto il divertimento che ricevo.

Sono così felice di essermi unito a un team impegnato che lavora su una sfida utile. Li ho trovati ben organizzati, solidali e mi sono sentito curato fin dall'inizio.

In cosa consiste il tuo ruolo di volontariato?

Sono incaricato di raccogliere i dati dal Seabin a CYCA - un lussuoso yacht club sul porto di Sydney - che ospita sei Seabin nel loro porto turistico. Ogni venerdì mattina svuoto un Seabin, conto la spazzatura, lo separo (comprese le minuscole microplastiche che si attaccano alle alghe), pulisco il tampone di olio e getto tutti i rifiuti nei bidoni della terra. Invio i dati tramite e-mail in modo che vadano verso il set di dati di grandi dimensioni acquisito per il file Programma pilota della città di Sydney. Parte del lavoro è la ricerca di tendenze e anche se lo faccio da soli tre mesi, ho visto molti più guanti e maschere nel pescato che non credo si troverebbero di solito nel porto.

L'acquisizione dei dati è l'attività più grande e richiede tempo. Un po 'di tempo fuori dalla mia giornata aiuta il progetto generale. E, soprattutto, spero che la città di Sydney veda i vantaggi del pilota e si assuma la responsabilità della gestione dei rifiuti nel porto di Sydney!

Vedo il lavoro di Seabin come del tutto necessario, il che, per me, lo rende un'esperienza gratificante - mi sento come se stessi facendo la mia parte. E ad essere onesti, essere in acqua presto il venerdì mattina in un luogo incantevole non è il compito più difficile del mondo!

Che messaggio hai per gli altri che potrebbe fare la differenza per i nostri oceani?

Dalla mia esperienza, una persona può fare davvero la differenza, quindi non aver paura di parlare apertamente delle cose che vedi potrebbero essere cambiate in meglio o dei ricevimenti che potresti ricevere. Nel mio ufficio, ero preoccupato per la mancanza di un corretto riciclaggio, quindi ho chiesto loro di implementare un migliore sistema di riciclaggio nell'azienda. Lo hanno fatto e sento che abbiamo fatto un passo avanti per aiutare l'ambiente.

Oltre al mio lavoro con Seabin, i miei amici hanno dato vita ai "SeaBees", un gruppo di addetti alla pulizia degli oceani e delle spiagge che esce ogni secondo weekend. Sebbene il compito sia arduo e sembri senza fine, so che stiamo facendo la differenza per l'ambiente.

Dal profondo del nostro cuore al Seabin Project, grazie Mario e tutti i volontari di Seabin!